Articolo di :

Animo

Relazione stato avanzamento progetto dell’allevamento polli di Kona

633 400 Animo

Riportiamo la relazione sullo stato di avanzamento del progetto Allevamento polli della cooperativa femminile di Kona redatto in data 3 marzo dal nostro referente in loco Sama Mohamed

Il progetto di allevamento pollame finanziato dall’associazione Animo Onlus ha avuto un’impatto molto positivo su tutta la popolazione di Kona, soprattutto sulle donne.
Infatti 10 donne hanno beneficiato ciascuna di 15 pulcini e un pollaio costruito in reti di ferro e materiali locali. Le donne hanno preso questo progetto in maniera molto seria nonostante abbiamo diverse situazioni da gestire, come occuparsi dei bambini e della loro igiene, pagare le tasse scolastiche e cercare poi di vendere i polli. Hanno pensato di vendere i polli ogni 3 o 4 mesi e di rinnovare il pollaio con giovani pulcini in modo da avere un rinnovo regolare visto che la manutenzione è facile da gestire.
Tutta la comunità è contenta dell’apporto avuto da Animo Onlus nel loro villaggio e trasmette i propri ringraziamenti a tutti gli amici italiani.
Le donne di Kona vi dicono ancora grazie e vi benedicono.

Soluzioni a breve termine:
– Formazione dei beneficiari nella produzione di alimenti per i volatili;
– Formazione per la salute dei volatili;
– Aumento del numero dei beneficiari.

Azioni Correttive:
– Aumentare le dimensioni dei pollai

 

Carnival Party

633 891 Animo

Carnival Party

Sabato 9 Febbario partecipa al Carnival Party alle ore 21.30 presso il Malibu Beach Bar a Ladispoli. Troverai buona musica, buonissimi cocktails e tanta allegria!

Ingresso e cocktail di benvenuto 10 euro

I fondi raccolti durante la serata serviranno a finanziare i progetti dell’Associazione Animo Onlus

Aperitivo Solidale

633 886 Animo

aperitivo4gennaioVenerdì 4 gennaio dalle ore 18.30 ti aspettiamo all’Aperitivo Solidale Animo Onlus presso il Wine Bar Café “Dietro le Quinte” Via Tirso 85 a Roma. Durante la serata puoi acquistare un panettone di Animo Onlus e contribuirai a sostenere uno dei nostri progetti in Burkina Faso.
Aiutaci a realizzare i sogni di tanti bambini.
Non Mancare!

Un anno se ne va e un anno viene anche per Animo Onlus

633 326 Animo

burkina
Da presidente di questa giovane associazione vorrei ringraziare tutte le persone che ci sono state vicine e che ci hanno aiutato a perseguire i nostri obiettivi. Ogni anno che passa sempre più persone ci chiedono come poter contribuire ai nostri progetti di cooperazione con l’amato Burkina Faso. Questa disponibilità e questo entusiasmo ci dà una forza incredibile e ci fa capire una volta di più che stiamo lavorando bene e che stiamo sulla buona strada.
Una strada che abbiamo iniziato a percorrere qualche anno fa. Un piccolo gruppo di amici che decise di rendersi utile donando speranza e solidarietà nella certezza di riceverne altrettanta in cambio. Scegliemmo l’Africa come destinataria della nostra energia. Da quell’inizio, il cammino ci ha visto protagonisti di tanti incontri. È stato un procedere in continua evoluzione. Soprattutto in questo ultimo anno. Dietro ad Animo Onlus si è costruito un gruppo meraviglioso pieno di passione, voglia di condividere e di amicizia. A tal proposito voglio ringraziare tutte le ragazze e i ragazzi di Animo, dal primo all’ultimo, per il grande lavoro in questo 2012.
Ritornando al cammino glorioso di quest’ultimo anno vorrei ricordare delle tappe fondamentali che ci hanno reso più forti e più grandi. Il primo traguardo è stato raggiunto in primavera con la trasformazione dell’associazione in Onlus. Un passaggio che ci ha reso orgogliosi ma anche più rigorosi nelle nostre scelte associative. Un secondo passaggio importante è stato a maggio con la partenza della prima spedizione di Animo in Burkina Faso. Per la prima volta dalla sua nascita l’associazione ha promosso, pianificato e realizzato un viaggio umanitario gestendolo in autonomia dall’inizio alla fine. Una terza tappa che ci ha fatto emozionare e crescere è stata durante l’estate con la raccolta fondi per la ristrutturazione della scuola di Yerba Peulh intitolata alla memoria di Valerio Atzori. Questo tempo è stato un continuo sconvolgimento empatico tra il nostro territorio, l’associazione, la famiglia di Valerio e l’Africa. Una vera e propria corrispondenza d’amorosi sensi. Un altro passaggio fondamentale è stato la partenza della seconda spedizione di Animo a Novembre nella quale i volontari sono tornati con la consapevolezza della bontà dei progetti in essere e con taccuini pieni di nuove ed avvincenti sfide cooperative. Infine l’ultimo traguardo è stata la cifra, circa diciottomila euro, che abbiamo raccolto in tutto il 2012 e che da pochi giorni abbiamo reso pubblica in totale trasparenza. In mezzo a questi nodi cruciali poi ci sono stati tanti eventi, tante riunioni, tanta allegria e tante riflessioni sul mondo che ci circonda sempre più drogato da una stolta idea di sviluppo e sul nostro ruolo di cooperanti sempre a rischio tra la solidarietà sociale e il pericoloso etnocentrismo.
Oggi che il nostro cammino è pieno di persone con grande passione civile e intellettuale siamo pronti ad affrontare il nuovo anno con rinnovata energia e speranza. Oltre ai progetti di cooperazione ancora in corso, ai tanti che stiamo chiudendo e a quelli che porteremo avanti nei prossimi mesi e che potete guardare sul nostro sito, altri due traguardi importanti saranno gli obiettivi del 2013.
Il primo sarà una vera campagna di tesseramento in modo da rendere Animo Onlus un’associazione aperta che contamina e si lascia contaminare da nuove facce e da nuove energie. Vogliamo tanti nuovi sostenitori che avranno la possibilità di inserirsi in questa bellissima esperienza di condivisione.
Il secondo sarà un intervento diretto nel territorio nel quale viviamo (Ladispoli e Cerveteri) con progetti specifici che vadano ad incidere nella nostra comunità. La crisi ha creato sacche di povertà preoccupanti e l’obbligo morale di Animo Onlus sarà quello di contribuire a ridurre questo odioso disagio sociale a cui sono costretti numerosi nostri concittadini.
Per questo e per tanti altri obiettivi vi chiedo di restare vicini al nostro gruppo con la promessa di darci appuntamento al prossimo anno con la speranza di essere ancora in tanti perché questo vorrà dire che avremo raggiunto i nostri obiettivi e che staremo ancora sulla buona strada!
Con questo desiderio carico di positività vi auguro anche a Natale di praticare l’allegria e come sempre Animo!

Gianfranco Marcucci
Presidente di Animo Onlus

… e quel giorno uccisero la felicita’

150 150 Animo

di Silvestro Montanaro – da C’era una volta Rai3

Festa di Natale

347 480 Animo

Il 16 dicembre non prendete impegni. Vi racconteremo di noi …. di quel che quest’anno c’ha portato… ci teniamo a ringraziarvi di persona perchè è grazie a voi , al vostro sostegno, che possiamo immaginare un futuro diverso… Non mancate. Animo Onlus vi aspetta dalle ore 19 allo stabilimento Papeete (Lungomare Regina Elena – Ladispoli) per festeggiare insieme il Natale… Durante la serata potrete acquistare i nostri panettoni solidali che serviranno a finanziare i nostri progetti in Burkina Faso!

Animo vi aspetta…

Attiva il RID bancario

150 150 Animo

Animo Onlus

Sostenerci con domiciliazione bancaria (R.I.D.) è la scelta migliore che puoi fare, perché è una modalità di pagamento che ci consente di essere più efficaci e tempestivi nelle nostre azioni.

Perché scegliere la domiciliazione?

– E’ SEMPLICE: scarica il modulo, compilalo e rispediscilo per posta o invialo via fax

– E’ PRATICO: puoi scegliere tu ogni quanto donare e sospendere il versamento in qualsiasi momento

– E’ EFFICACE: perché un contributo regolare ci permette maggiore capacità di pianificazione

Inoltre nessuna commissione bancaria: circa il 70% degli sportelli bancari italiani hanno aderito alla campagna “RID anch’io”, eliminando qualsiasi tipo di commissione per le donazioni tramite domiciliazione bancaria (RID).

Donare oggi è ancora più vantaggioso in termini fiscali!
La legge 80/05 prevede un regime particolarmente conveniente per chi decide di donare ad una ONLUS.
Pertanto la persona fisica o l’impresa che effettuino un’erogazione liberale (donazione) a favore di Animo Onlus possono scegliere il trattamento fiscale di cui godere, ossia possono decidere se inserire il contributo erogato tra gli oneri deducibili o tra le detrazioni per oneri.

Per le persone fisiche:
Ecco cosa recita la nuova legge (80/05, art. 14) riguardo la deducibilità delle donazioni delle persone fisiche (privati cittadini):
“Le liberalità in denaro (…) erogate da persone fisiche (…) in favore di organizzazioni non lucrative di utilità sociale (….) sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del dieci per cento (10%) dello stesso, e comunque con un massimo di 70.000 euro annui”

Per le aziende (soggetti IRES):
Ecco cosa recita la nuova legge (80/05, art. 14) a proposito della deducibilità delle
donazioni dei soggetti IRES:
“Le liberalità in denaro (…) erogate da persone fisiche o da enti soggetti all’imposta sul reddito delle società in favore di organizzazioni non lucrative di utilità sociale (….) sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del dieci per cento (10%) dello stesso, e comunque con un massimo di 70.000 euro annui”

Il sorriso di Valerio arriva in Burkina Faso

633 270 Animo


Inaugurata dai volontari di Animo Onlus la scuola di Yerba Peulh intitolata alla memoria di Valerio Atzori.

La spedizione di Animo Onlus in terra africana che si è conclusa il 22 novembre è stata l’occasione per realizzare un sogno nato qualche mese fa a pochi giorni dalla scomparsa di Valerio Atzori.
In accordo con la famiglia del giovane ragazzo di Ladispoli Animo Onlus ha raccolto in pochissimo tempo i soldi necessari (9.000 euro) per i lavori che hanno permesso la ristrutturazione della scuola intitolata alla sua memoria nel villaggio sperduto di Yerba Peulh (Burkina Faso).

Ci sono notti in cui poi all’improvviso arriva il buio, non il buio dell’oscurità, della penombra, ma un buio più completo, totale, quasi tattile. Quando questo buio arriva, quando la luce si spenge per un animo giovane, sembra proprio che non ci sia più spazio tra il buio e la vita. La sola speranza allora può darla il senso di continuità, il ricordo, la sua inevitabile sopravvivenza se la si lega ad un Sogno.” – così ha dichiarato il direttivo di Animo Onlus per spiegare quello che è accaduto tra loro, la Famiglia Atzori e gli amici più cari dopo la scomparsa di Valerio – “È stato stretto un patto, abbiamo legato ad un sogno gli occhi di Valerio così che potessero ridare luce e speranza lì dove nessuna delle due cose era mai arrivata.” – continua la nota di Animo Onlus – “La nostra associazione lavorava già alla ristrutturazione della Scuola di Yerba Peulh e la Famiglia Atzori ci aveva sempre sostenuto nelle iniziative di cooperazione con il Burkina Faso così, quando Valerio in una tremenda notte è rimasto vittima di un incidente stradale, abbiamo pensato che i suoi occhi potessero rappresentare la luce e la speranza per tutti i bambini di Yerba Peulh che avrebbero usufruito della Scuola che stavamo ristrutturando”. Il giorno 19 Novembre, la Scuola Valerio Atzori è stata inaugurata ed intitolata a Valerio, con l’affissione della targa che d’ora in poi accoglierà chiunque varchi la soglia dell’edifico. Gli occhi brillanti e pieni di luce di Valerio rimarranno vivi per sempre ed Animo Onlus è fiera di aver potuto consentire tutto questo anche grazie al sostegno di tantissime persone del nostro territorio.

Oltre all’inaugurazione della scuola la spedizione di Animo Onlus ha dato il via anche ad altri progetti con gli altri fondi raccolti durante l’estate. Sono stati inaugurati tre campi sportivi a Tanghin Dassouri, Koulbila e Yerba Peulh; è stato dato il via alla realizzazione di un allevamento di capre a Kalpe e di polli a Kouna. Infine i volontari Alessia Lana, Ramona Sergi, Stella Piancazzi e Giorgio Guarini hanno controllato gli altri progetti attualmente in corso verificando sul campo l’avanzamento degli stessi. Hanno visitato l’orfanotrofio di Yako per verificare l’evoluzione del progetto Misola che serve per contrastare la malnutrizione dei bambini ospiti in quella comunità e hanno toccato con mano il lavoro del saponificio della cooperativa di donne finanziato con un progetto di microcredito ritirando tra l’altro il primo ordine di sapone. Infine hanno verificato la possibilità di nuovi progetti recando visita alle comunità che hanno fatto richiesta ad Animo Onlus in quest’ultimo periodo.

Il Presidente
Gianfranco Marcucci

Natale con Animo

633 475 Animo

Si avvicina il periodo natalizio e quest’anno la tua azienda può fare un’OFFERTA davvero SPECIALE!

Trasforma i tuoi regali natalizi in un impegno nei confronti delle popolazioni del sud del mondo.

L’associazione Animo ONLUS opera in Burkina Faso, uno dei paesi più svantaggiati dell’ Africa Saheliana. L’impegno è totale, gli sforzi sono molteplici ma sembrano non bastare mai.

Hai mai pensato che con un piccolo gesto puoi essere protagonista del miglioramento della vita anche di un solo bambino africano? Con noi lo puoi fare. Di seguito alleghiamo una serie di proposte per i tuoi regali aziendali, basta anche solo un ordine minimo per poter dare una speranza a chi ne ha veramente bisogno.

Visualizza Speciale Aziende Natale 2012

Noi di Animo ONLUS ci mettiamo la faccia, il tuo sforzo lo vedrai trasformato in realtà dalle stesse mani alle quali hai donato.

Per il 2013 abbiamo in corso più di 15 progetti in Burkina Faso: scuole, infermerie, pozzi, allevamenti. I nostri settori di intervento spaziano dal sanitario all’idrico, dall’istruzione alla lotta alla malnutrizione.
Natale si avvicina e il nostro pensiero va a chi vive al di là del mare, a tutti quei bambini e tutte quelle famiglie che con il nostro e con il vostro aiuto potranno sorridere in questi giorni di festa.

Nell’anno in corso abbiamo finanziato e terminato più di 5 progetti dal settore dell’istruzione al microcredito.

Per il 2013 abbiamo in programma di terminare progetti avviati nell’anno in corso:

– Progetto Misola (Orfanotrofio Wend Mib Tiri di Yako)
– La cooperativa del sapone di Tanghin Dassouri
– La scuola “Valerio Atzori di Yerba Peulh (la fase due prevede la costruzione di altre due aule per portare a compimento il ciclo scolastico)
– La Diga di Pilimpikou
– Le cooperative Femminili di formazione tessile di Bobo Dioulasso e Silzougou
– La cooperativa femminile di Allevamento Polli di Konà
– La cooperativa femminile di Allevamento Capre di Kalpè
– La nuova scuola per i bambini di Bagarè
– I pozzi di Koulbilà e Nagango
– I progetti sportivi (AnimoCampus) a Tanghin Dassouri, Koulbilà e Yerba Peulh
– Il sostegno scolastico per i bambini di Yerba Peulh

Come ogni anno l’Associazione Animo Onlus lancia una nuova campagna di aiuto alla popolazione del Burkina Faso, uno dei paesi più svantaggiati dell’Africa Saheliana.

Quest’anno abbiamo deciso di aiutarli “insieme”, abbiamo scelto delle immagini di bambini incontrati durante i nostri viaggi. Bambini che hanno dei sogni e delle aspettative di vita ma che senza il dovuto sostegno non potranno fare altro che riporli in un cassetto che non verrà mai aperto.

“Il loro futuro dipende anche da te!” questo è lo slogan scelto per la campagna natale 2012.

Acquistando anche solo uno dei regali solidali di Animo Onlus si può dare un aiuto concreto per il futuro di questi bambini. Adjara, Sanata, Habibou e Samadou, sono solo alcuni dei bambini che abbiamo incontrato nel nostro cammino e appartengono a delle comunità dove abbiamo in piedi dei progetti concreti, dalla costruzione di una diga o di un pozzo, di una scuola o di un orto, dal finanziamento di progetti femminili di microcredito alla realizzazione di allevamenti di bestiame. Insieme possiamo farlo, il loro futuro dipende anche da te.

La terza spedizione

622 622 Animo

Animo torna a riabbracciare l’Africa. Lunedì 12 Novembre 4 soci di Animo Alessia Lana, Ramona Sergi, Stella Piancazzi e Giorgio Guarini riportano Animo in Burkina Faso. Un’altra importante missione umanitaria volta a tutelare la fiducia che riponete in noi. Un viaggio necessario a prendere visione dello stato di avanzamento lavori dei Progetti in essere. Lunedì 19 Novembre avverrà l’emozionante inaugurazione della Scuola Valerio Atzori alla quale abbiamo lavorato tutti e possibile solo grazie al vostro costante sostegno.
Un viaggio fondamentale anche per reclutare informazoni necessarie al lancio di nuovi Progetti ai quali lavorare nel 2013. Dieci giorni in cui i nostri amici saranno il PONTE tra noi e loro. Comincia il conto alla rovescia; sosteneteci anche in questo.

La terza spedizione di Animo è ormai pronta per partire per il Burkina Faso. Da lunedi 12 novembre il viaggio che vedrà impegnati i volontari Alessia Lana, Stella Piancazzi, Ramona Sergi e Giorgio Guarini sarà intenso e faticoso. Una tappa importante e trepidante sarà l’inaugurazione insieme a tutto il villaggio della scuola di Yerba Peulh intitolata alla memoria di Valerio Atzori, un progetto al quale abbiamo tenuto tutti in maniera particolare. I ragazzi di Animo passeranno poi all’orfanotrofio di Yako dove è ancora in corso il nostro ‘Progetto Misola’ che serve a contrastare la malnutrizione dei piccoli ospiti in quella struttura. Porteranno nuova farina di misola, controlleranno lo stato di salute dei bambini, giocheranno un po’ con loro e daranno il via anche al progetto “Un’educatrice per Yako”.
Faranno poi visita alla Cooperativa di donne lavoratrice nel campo del sapone a Tanghin Dassouri verificando il successo del nostro progetto di microcredito e ritirando il primo ordine di saponette. Sempre Tanghin Dassouri inaugureranno un piccolo campo sportivo per i bambini di quella comunità. Ritorneranno poi a Pilimpikou per verificare con la presenza del geologo Giorgio Guarini il terreno in cui dovremmo costruire la diga (progetto in partenza nel prossimo Natale) e per prendere gli ultimi accordi con le comunità locali. La spedizione poi dovrà raggiungere prima Kalpè, per finanziare un progetto di allevamento di capre affidato ad una cooperativa femminile del posto; poi si recherà a Silzougou per prendere accordi su un possibile progetto di rilancio tessile di una cooperativa; e infine arriverà a Konà per dare il via ad un progetto di Animo sull’allevamento di polli sempre gestito da una cooperativa di donne.
Ma non è finita qui la loro missione. Prima di tornare a casa dovranno anche valutare la fattibilità di nuovi progetti relativi alla costruzione di pozzi che Animo intraprenderà nel 2013. A tal fine si recheranno a Nagango, Koulbila e Bobo Dioulasso dove incontreranno le comunità locali. E in tutto questo girare da nord a sud scopriranno l’Africa con tutte le sue contraddizioni e le sue meraviglie. I loro passi in quella terra brulla e rossa saranno anche di tutti noi di Animo che rimaniamo qui e di tutti coloro che ci hanno aiutato con le raccolte fondi in questo 2012 e che non smetteremo mai di ringraziare.
Come presidente di questa piccola ma grande associazione ricordo a tutti voi che partite responsabilità, coesione e impegno. Arriverete in una Terra che riempirà prima i vostri occhi e poi il vostro cuore. Tornerete così con occhi più grandi e un passo più lungo. E tutto questo servirà a voi e a noi che vi seguiremo fieramente giorno per giorno. Vi aspettiamo al ritorno. Buon Cammino e come sempre: Animo!

Gianfranco Marcucci
Presidente Animo Onlus